Il Pizzomunno sorge all’inizio della spiaggia detta “il Castello”;

è un monolite di 25 metri in pietra calcarea diventato il simbolo della cittadina

e del amore eterno. Il nome a tale bellezza deriva da una leggenda che viene

tramandata da generazione in generazione. Narra di due giovani innamorati

abitanti di Vieste: Pizzomunno e Cristalda.

Lui pescatore, molto alto e di bell’aspetto, lei altrettanto bella e con una

fluente chioma bionda.

Pizzomunno partiva ogni mattina con la sua barca verso il mare, dove doveva

resistere alle ammalianti sirene che tentavano di conquistarlo invano, poiché

esso restava fedele all’amore di Cristalda.

Le sirene quindi, irritate, decisero di rapire Cristalda trascinandola nel mare

profondo.

Pizzomunno, impietrito dalla sofferenza, si trasformò nel faraglione che

tutt’oggi spicca sulla spiaggia di Vieste.

La leggenda vuole che ogni 100 anni i due innamorati si rincontrano

per celebrare il loro amore fino all’alba, per poi tornare al loro triste destino.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *